Si amplia sempre più la campagna vaccinale in Sicilia.

Da questa settimana è il turno delle persone “estremamente vulnerabili”. Si tratta di una platea che complessivamente interessa circa 500mila cittadini. Rientrano coloro che sono affetti da condizioni di danno d’organo preesistente o che in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a Sars COv2 hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di Covid-19. Un’altra importante decisione su un target fragile. Infatti, già in Sicilia lo scorso 2 marzo era stata avviata la campagna di somministrazione del vaccino sui disabili gravissimi e i loro caregiver. Le prenotazioni avverranno tramite la piattaforma telematica gestita da Poste Italiane. I cittadini che, per comprovate esigenze di salute, non potranno recarsi nei punti vaccinali, potranno prenotare il vaccino a domicilio, tramite call-center.