I carabinieri  per la Tutela Agroalimentare hanno ispezionato, in provincia di Catania, un’azienda dedita alla produzione e commercializzazione di birra, che è stata sanzionata per aver evocato in etichetta, in assenza di autorizzazione, la denominazione protetta Cioccolato di Modica IGP.

Inoltre, sono state sequestrate 800 bottiglie di birra da 33 centilitri del valore complessivo di 3.200 euro ed è stata elevata una sanzione di 4mila euro.

Un’imprenditrice è stata contestata per non aver adempiuto alle prescrizioni date in una precedente verifica. Era stata diffidata per aver indebitamente evocato, nella presentazione e nell’etichettatura dei prodotti pubblicizzati online e rinvenuti anche presso la G.D.O., la denominazione protetta Fico d’India di San Cono DOP.

Un altro imprenditore è stato diffidato a eliminare, dal sito internet del caseificio, ogni riferimento alla Provola dei Nebrodi DOP, perché produttore non assoggettato al sistema dei controlli. Infine, un altro è stato denunciato perché commercializzava distillati facendo riferimento al Fico d’India dell’Etna DOP, ottenuti invece da frutti privi della certificazione.

Carabinieri Tutela Agroalimentare