I finanzieri di Palermo hanno eseguito un sequestro patrimoniale da un milione nei confronti di Antonino Randazzo, 58enne, ritenuto il capo della banda che avrebbe messo in piedi una serie di truffe nei confronti dell’Inps per ottenere false pensioni di invalidità.

L’uomo era stato già arrestato dal Nucleo di Polizia economico finanziaria di Palermo nel gennaio del 2020 nell’ambito dell’operazione “Igea”. Avrebbe realizzato sistematiche truffe ai danni dell’Inps a vantaggio di diversi soggetti che, in cambio di cospicue somme di denaro, avevano ottenuto pensioni di invalidità in realtà non spettanti.

Mirati accertamenti patrimoniali hanno consentito di accertare le disponibilità finanziarie e patrimoniali assolutamente incompatibili con la capacità reddituale ufficialmente dichiarata da Randazzo, soggetto riconosciuto socialmente pericolo ai sensi della normativa antimafia.

Sequestrati 23 polizze assicurative ramo vita per un controvalore di circa 830mila euro, 9 rapporti bancari con un saldo attivo di circa 160mila euro, un’auto del valore di circa 20mila euro e denaro contante per circa 62.500 euro.

cantalupo arrestato dalla guardia di finanza cologno – per redazione sesto – foto Altobelli / Spf