Avrebbe ucciso la moglie e i figli nel sonno, nella notte tra venerdì e sabato, poi avrebbe rivolto l’arma contro di se, uccidendosi. E’ il dramma consumatosi in un appartamento, di via libertà al civico 25, a Paternò, dove Gianfranco Fallica, 32enne, consulente finanziario di Paternò, ha ucciso la moglie Cinzia Palumbo e i due figli, Daniele e Gabriele di 6 e 4 anni. Per la strage ha utilizzato una pistola calibro 22, detenuta legalmente, l’uomo aveva infatti il porto d’armi preso per coltivare la sua passione per la caccia.
I quattro corpi sono stati ritrovati tutti in camera da letto. A fare la terribile scoperta è stato il padre della povera donna, preoccupato visto che per l’intera giornata di sabato non era riuscito a mettersi in contatto con la figlia. Con le chiavi di riserva è entrato in quell’appartamento e lì in camera da letto l’orrore. Sul posto immediato l’arrivo sul posto dei carabinieri della compagnia di Paternò dei militari dell’Arma del RIS, il reparto investigazioni scientifiche di Messina, il magistrato di turno del tribunale di Catania ed il medico legale.
Si tenta di capire il movente anche se al momento non si hanno molti elementi. L’uomo non ha lasciato nessun biglietto per spiegare i motivi del suo folle gesto. Nel tardo pomeriggio di oggi le salme di tutti e quattro sono stati portati via e trasferiti all’obitorio dell’ospedale Cannizzaro di Catania, i due coniugi, mentre i bambini si trovano al vittorio emanuele.
Sul posto questa mattina anche il sindaco nino naso che si è detto sconvolto per l’accaduto ed ha annunciato la proclamazione del lutto cittadino. Ulteriori aggiornamenti nella seconda edizione del nostro telegiornale ciak news alle ore 20:00 e 21:00