Due denunce

Nell’ambito della quotidiana lotta all’illegalità diffusa e in particolare ai furti e alle rapine, realizzata attraverso il potenziamento delle attività di prevenzione sul territorio disposto dal Comando Provinciale di Catania, la scorsa notte, una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei carabinieri, in servizio perlustrativo nella zona alta della città, ha incrociato in via Carmelo Florio una utilitaria con due persone a bordo, riconoscendone subito il conducente, un 40enne del posto che, accortosi dei carabinieri, ha accelerato tentando di scappare.

Invertito il senso di marcia e chiesto alla Centrale Operativa di coordinare le altre pattuglie in quel momento presenti in città, i militari si sono immediatamente posti all’inseguimento dell’auto che, dopo pochi minuti, è stata intercettata e bloccata in via Taormina, scongiurando così, oltre alla fuga dei malviventi, anche incidenti stradali che avrebbero potuto mettere a rischio l’incolumità di pedoni e automobilisti.

Sono scattati i controlli sui due soggetti e sulla vettura, che nel giro di una manciata di minuti, è risultata rubata qualche giorno addietro a Misterbianco. Non c’è stata possibilità di scampo per il fuggitivo e il suo compagno di “viaggio”, un 18enne di Catania, che sono stati condotti in caserma, dove sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di ricettazione in concorso.

L’auto, invece, è stata restituita alla legittima proprietaria, una signora di Misterbianco che, appreso del ritrovamento del mezzo, si è subito recata in via Taormina, ringraziando commossa i militari per il loro operato.