Si concluderà giovedì prossimo, il progetto Su.Pre.Me in provincia di Catania che ha visto la Croce Rossa Italiana attiva nell’assistenza sanitaria e nel trasporto sino ai luoghi di lavoro dei braccianti stranieri impegnati nella raccolta delle arance nei comuni agrumetati. Oggi siamo stati a Paternò. Emerge forte il problema del lavoro nero e irregolare.

Su.pre.me non riesce a contrastare il caporalato

Si concluderà giovedì prossimo, il progetto Su.Pre.Me in provincia di Catania che ha visto la Croce Rossa Italiana attiva nell’assistenza sanitaria e nel trasporto sino ai luoghi di lavoro dei braccianti stranieri impegnati nella raccolta delle arance nei comuni agrumetati. Oggi siamo stati a Paternò. Emerge forte il problema del lavoro nero e irregolare.

Pubblicato da Ciak Telesud su Martedì 29 marzo 2022