Notizie

Spedizione punitiva contro extracomunitari

La follia si consuma in pochi secondi. Momenti di violenza pura quelli consumatisi ieri sera, in piazza della concordia a Paternò, a due passi dalla centralissima piazza santa barbara. Tutto comincia poco prima delle 21, quando una opel corsa, ha preso fuoco. Sul posto arrivano, immediati, i vigili del fuoco del distaccamento paternese che spengono le fiamme. L’auto incendiata è di una stimata professionista paternese che abita in zona. I pompieri hanno appena spento le fiamme, quando si scopre che altri tre mezzi avevano i copertoni squarciati. Chiaro che si è trattato di un preciso atto vandalico. Si sta ancora meditando sul perché quando in piazza arrivano quattro persone, si pensa a quattro individui del quartiere che, armati di bastoni di legno, cominciano a picchiare due extracomunitari, in piazza in quel momento. E non solo colpi di bastone, ma anche calci e pugni, mentre i vigili del fuoco tentavano di dividerli, ricevendo, per tutta risposta minacce da parte dei quattro balordi. Anche alcuni residenti, già in strada perché attirati dall’intervento dei vigili del fuoco, hanno cominciato ad urlare, mentre i due stranieri stramazzavano al suolo. Da qui la fuga, con i due poveretti lasciati grondandi di sangue. Sul posto arrivano anche i carabinieri, ma resta poco chiaro cosa sia successo. Nessuno riesce a riconoscere gli autori della spedizione punitiva, anche se appare quasi certo che siano residenti della zona, stanchi della presenza degli extracomunitari che vivono nella stesso quartiere e che la sera restano in piazza, spesso a bere birra. Avviciniamo uno dei due extracomunitari mentre attende di essere medicato, ci racconta che era appena arrivato con il suo amico, che stava guardando l’intervento dei pompieri, quando ha visto arrivare il gruppo che l’ha aggredito. Quello compiuto resta un grave gesto di intolleranza razziale, in una città che chiede maggiore sicurezza.

03/01/12

Mary Sottile

Commenti su Facebook:

Lascia un commento