Sarà la poesia la protagonista del prossimo evento del festival “L’ingegnere di Babele”, dal titolo “Stazione poesia – versi in transito” che da domani fino a domenica 24 a Comiso (Ragusa) vedrà la presentazione di alcuni libri, ma anche letture, reading, momenti musicali. Cinque autori presenteranno i loro libri, una trentina invece i poeti e gli esperti che interverranno prendendo spunto da quelle pagine ma soprattutto dagli scritti di Gesualdo Bufalino. E poi un grande omaggio ad Angelo Scandurra, poeta siciliano scomparso di recente. L’iniziativa è curata dal presidente della Fondazione Bufalino, Giuseppe Digiacomo e da Salvatore Schembari direttore editoriale di ArchiLibri, presieduta da Alessandro Di Salvo.
Si inizia questo venerdì 22 ottobre alle ore 19 con la presentazione del libro “I giorni del Corona” di Sebastiano Burgaretta (edito da Salarchi Immagini) presentato da Giuseppe Traina. A seguire, alle ore 20, la presentazione del libro “I Silenzi” di Fabrizio Cavallaro (edito da ArchiLibri) con la presentazione di Roberto Deidier. A questo doppio appuntamento farà seguito, alle ore 21, il concerto recital ispirato al libro “Casa munnu” con il poeta cantore Biagio Guerrera (voce, canto e poesia) accompagnato dal musicista Puccio Castrogiovanni (marranzano, chitarra e percussioni).
La manifestazione ha contributo del Comune di Comiso, dell’Assemblea Regionale Siciliana, dell’Assessorato Regionale ai Beni culturali e all’Identità siciliana.

 

 

FONTE:ANSA