“L’acquacoltura non è una minaccia per la pesca nel Mediterraneo.

In Italia questo comparto è di qualità anche se ci sono alcuni metodi di pesca e tipologia di pescato in mare che non sono sostituibili”.

Lo ha detto Riccardo Rigillo, Direttore generale della pesca marittima e acquacoltura del Ministero dell’agricoltura, intervenendo al convegno ‘Il futuro della pesca del Mediterraneo’, nell’ambito della X edizione di ‘Blue Sea Land’, attualmente in corso a Mazara del Vallo. Tra i metodi di pesca non minacciati dall’acquacoltura c’è quello di profondità del gambero rosso, praticato dalla marineria di Mazara del Vallo. Il crostaceo è oggi apprezzato come ottimo prodotto in tutto il mondo.

FONTE ANSA

IMMAGINE: NON SOLO A.