Sicilia sempre più blindata. Altri sei Comuni entrano in zona rossa. Si tratta di Borgetto, Ciminna, Mezzojuso e Partinico in provincia di Palermo; Lampedusa e Linosa, in provincia di Agrigento; e Priolo Gargallo, nel Siracusano. L’ordinanza sarà valida da venerdì 2 aprile fino a mercoledì 14 aprile. Dunque, da domani le zone rosse sull’isola diventano 27.

Con lo stesso provvedimento, il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha disposto che nei giorni delle festività di Pasqua (3, 4 e 5 aprile), quando tutta l’Italia sarà rossa, anche in Sicilia si applicheranno le disposizioni nazionali in riferimento ai “servizi di ristorazione”.

In tutti i Comuni siciliani sarà consentito (a bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie) effettuare la consegna a domicilio senza limiti di orario.

Possibile anche l’asporto di cibi e bevande senza restrizioni dalle 5 alle 18. Però sarà vietata dalle 18 alle 22 ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina e altri esercizi simili.