Dopo il via libera della commissione Bilancio all’Ars, ora tocca alla giunta che dovrebbe varare il testo in via definitiva. In questo modo verrebbe sbloccato il bando della Regione che apre un concorso per 300 laureati.

Si tratta di un’assunzione di tre anni per laureati in materie giuridiche, tecnico-ambientali o economiche. Lo scopo è quello di rinforzare le fila della pubblica amministrazione per favorire l’utilizzo dei fondi europei per la ripresa e dei programmi comunitari ordinari.

Dunque, i profili cercati saranno quelli di amministrativi, tecnici ed economici. Inoltre, i neoassunti potranno essere impegnati anche nei Comuni che hanno una carenza di organico tecnico.