Cantieri digitalizzati in Sicilia

I cantieri digitalizzati con tecnologia integrata Bim arrivano anche in Sicilia. Questo sistema assicura trasparenza e punta a rendere impermeabile alle infiltrazioni criminali l’intero percorso dell’opera, dal progetto all’appalto fino alle forniture e al personale.

Questo metodo verrà applicato nei due cantieri Rfi per la realizzazione di treni ad alta velocità sulla linea ferroviaria Palermo-Catania-Messina. Domani presso la sede di Ance Sicilia si terrà il convegno “Bim e Pnrr, la Sicilia è pronta? Il punto tra professionisti, PA e aziende”.

Per l’occasione il commissario straordinario di governo, Filippo Palazzo, illustrerà i vantaggi della progettazione integrata Bim. Poi l’assessore regionale alle Infrastrutture, Alessandro Aricò, farà il punto sul piano di investimenti infrastrutturali in Sicilia.

Previsto anche l’intervento di Lorenzo Orsenigo, presidente e direttore generale dell’organismo di certificazione Icmq, che mostrerà l’impatto del Bim sul Pnrr e sul nuovo Codice degli appalti. Parleranno anche esperti e professionisti che riferiranno sulle più avanzate applicazioni di questa tecnologia.