Accolto ricorso

Accolta dal Tribunale del riesame di Palermo l’istanza di annullamento presentata dal deputato regionale del Pd, Dario Safina. L’uomo era finito ai domiciliari lo scorso 24 gennaio per poi passare all’obbligo di dimora nei Comuni di Trapani ed Erice. Le accuse erano di corruzione, turbativa d’asta e rivelazione di notizie d’ufficio.

Ora il Riesame si è preso 45 giorni di tempo per depositare le motivazioni della sua decisione. Il parlamentare si mostra molto soddisfatto del risultato ottenuto, considerandosi un amministratore onesto e corretto che vorrà ancora dimostrare nei fatti.