Notizie

Rapina a Paternò

Hanno aspettato che uscisse di casa per rapinarlo. Un colpo da più di mille euro con vittima un fruttivendolo paternese. L’uomo questa mattina, come accade tutti i giorni, è uscito di casa con l’intenzione di dirigersi al mercato ortofrutticolo. Intenzioni sfumate improvvisamente alla vista dei due rapinatori che sotto la minaccia di un’arma si sono fatti consegnare dalla malcapitata vittima tutto il denaro conservato in tasca e necessario per andare a comprare la merce da vendere nel suo esercizio commerciale. Con il fruttivendolo anche un parente, con i due che inutilmente hanno tentato di reagire alla rapina. Da qui una breve colluttazione con i rapinatori che alla fine hanno costretto la vittima, sotto la minaccia dell’arma, a cedere il denaro. Il malcapitato non ha potuto far altro che consegnare tutto il denaro ai due malviventi che quasi certamente da tempo seguivano i movimenti dell’uomo, per entrare in azione al momento opportuno e, poi, fuggire a gambe levate con il bottino. Alla povera vittima non è rimasto far altro che presentarsi in caserma a Paternò, per raccontare l’accaduto. I militari dell’Arma hanno subito fatto scattare le ricerche dei malviventi, fino a questo momento senza esito. E sempre a Paternò, questa notte, un’auto, una fiat 500, risultata rubata ad inizio mese è stata trovata dai carabinieri in fiamme in via dello Stadio. I militari dell’Arma su due possibili ipotesi, un cavallo di ritorno non riuscito o la volontà di liberarsi di un mezzo, utilizzato per commettere qualche reato, da far sparire insieme a possibili prove.

21/03/11

Mary Sottile

Commenti su Facebook:

Lascia un commento