I Carabinieri della Stazione di Pedara insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catania, al personale dell’ASP etnea, della Polizia Municipale di Pedara e della SIAE di Acireale hanno condotto delle operazioni di verifica dell’osservanza delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e di impiego sommerso in numerosi esercizi commerciali. Nell’ambito delle indagini è stata controllata anche un’attività di ristorazione di Pedara. Il gestore non aveva la partita IVA e all’interno del locale è stata riscontrata la presenza di 5 lavoratori in nero (di cui 2 percettori di Reddito di Cittadinanza). Arrivano anche contestazioni subordinate all’eventuale mancata esibizione della documentazione prevista. Scattano sanzioni amministrative per 21.950 euro. Comminato, infine, il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.