Paternò, con le sue Salinelle, tra le 200 città italiane protagoniste dell’evento “Sea & River Day” promosso da Plastic Free Onlus e dedicato alla pulizia del territorio. Domenica 2 ottobre i volontari Plastic Free e tutti i cittadini che vorranno dare il proprio contributo si ritroveranno nel geosito Salinelle dello Stadio e inizieranno l’attività di pulizia del sito dai rifiuti (plastici e non) abbandonati. Un evento volto a valorizzare e a salvaguardare il territorio, maltrattato dall’uomo.

“Ogni giorno, secondo un rapporto dell’Unep – ricorda Plastic Free Onlus nel suo comunicato -, finiscono nelle acque 731 tonnellate di rifiuti plastici. (…) Il problema del Mediterraneo non riguarda soltanto la spazzatura di grandi dimensioni, che comunque ha iniziato a formare delle vere e proprie isole, ma riguarda per il 92% i rifiuti che non riusciamo a vedere: la microplastica. (…). Sfere, granuli, pellicole, lenze e schiuma, spesso derivati proprio dall’erosione dai rifiuti che vengono abbandonati sulle spiagge e sulle rive dei fiumi, sono le microplastiche più diffuse nel
nostro mare. Senza dimenticare che, attraverso i pesci, i molluschi e anche i crostacei, arrivano anche nei nostri piatti. È un problema che non si può più ignorare”.

Da qui la necessità di intervenire. L’evento del 2 ottobre, che vede la collaborazione del Comune di Paternò, sarà un’occasione per far toccare con mano e sensibilizzare più persone possibili sul problema dell’abbandono dei rifiuti.