Disinnesco bomba

Disinnescata una bomba d’aereo americana da 500 libbre trovata lo scorso 17 gennaio a Pantelleria. A compiere la delicata operazione sono stati gli artificieri dell’esercito del 4° Reggimento genio guastatori di Palermo.

Per quel lasso di tempo sono stati fatti evacuare temporaneamente 2.200 residenti le cui abitazioni ricadevano all’interno del perimetro di sicurezza. Per accogliere coloro che hanno dovuto abbandonare le proprie case, sono state messe a disposizione tre strutture di accoglienza temporanee, presso l’aerostazione di Pantelleria, la scuola elementare Dante Alighieri e la scuola media di via Santa Chiara. L’Asp di Trapani e il 118 hanno, invece, curato il trasferimento dei soggetti ritenuti fragili.

Così si è passati a disinnescare l’ordigno in piena sicurezza. Una volta conclusa l’operazione, la popolazione è rientrata nelle proprie abitazioni.