Notizie

Ospedale: bloccati i parti non programmati

ospeStop ai parti non programmati. Al reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “SS.Salvatore”, non sarà più possibile partorire se la futura mamma non avrà concordato l’evento con il reparto.“Non comprendo questa disposizione – evidenzia il senatore Salvo Torrisi – avanzata dal primario del reparto, il dottore Bonaccorsi. Voglio evidenziare che al di là di ogni campanilismo ogni territorio deve poter avere ciò che il territorio stesso richiede. Allo stato attuale non mi sembra la scelta più giusta, soprattutto in termini di sicurezza delle partorienti. Chiederò al Sindaco di promuovere per lunedì prossimo, un’assemblea pubblica dentro ospedale alla presenza del commissario dell’Asp Gaetano Sirna, del direttore sanitario dell’ospedale, il dottore Salvo Calì; del responsabile del distretto sanitario, il dottore Domenico Torrisi; e del primario dell’ostetricia e ginecologia di Paternò e Biancavilla, Giuseppe Bonaccorsi. E’ chiaro che al sistema è stata imposta un’accellerazione. Direttive arrivate dall’assessorato regionale che avrebbe imposto di avviare l’iter per la chiusura dei reparti per i quali è stata decisa la cessazione dell’attività secondo la legge regionale e, nel contempo, un avvio rapido dei lavori in quei luoghi dove dovrebbero nascere le rianimazioni. Un’accellerazione arrivata dopo la morte, a Nicosia di una partoriente e del suo nascituro che ha atteso per ore, dentro un’ambulanza, in attesa di un posto in rianimazione. Non chiaro cosa ad oggi ha provocato la morte della donna, le indagini lo accerteranno, ma fin da subito si è guardato a quell’attesa, troppo lunga, per un posto di rianimazione. La politica posta in atto, ancora una volta, non è quella del potenziamento, ma del taglio. Si parla di sicurezza, della necessità di una riduzione del rischio. Ma siamo sicuri che la chiusura dei reparti porti ad una riduzione del rischio? Intanto la politica resta immobile. Guarda, inerme, in una settimana, questa appena partita, cruciale per due importanti istituzioni: la giustizia, con la chiusura del tribunale fissata per il fine settimana, ed ora del punto nascita dell’ospedale.

09/09/13

Mary Sottile

Commenti su Facebook:

Lascia un commento