Amarezza ad Aci Platani, nel catanese, dove un uomo di 77 anni ha ucciso un cucciolo di maremmano a bastonate e ha gettato un altro cucciolo della stessa cucciolata in un dirupo, certo che sarebbe morto.
Ad evitare che l’animale morisse è stato il fondamentale intervento di una ragazzina di 12 anni, Stella Chiara il suo nome, che ha lanciato l’allarme e ha anche permesso anche di individuare il responsabile del vile gesto, denunciato dalla Polizia municipale.
Tutto è accaduto nel pomeriggio di ieri. Stella Chiara era sul balcone di casa, nella zona delle residenze popolari ad Aci Platani e li, inorridita, ha assistito alla barbara morte di un cucciolo di due mesi, colpito a bastonate da un 77enne, residente in zona.
La ragazzina ha tentato disperatamente di salvare il cagnolino. Visto quello che stava accadendo si è precipitata in strada, ha urlato contro l’uomo. Per il cane però non c’era più nulla da fare. Stella Chiara si è quindi lanciata sugli altri due cuccioli, riuscendo a prenderne uno in braccio, mentre il 77enne, ha preso l’altro cucciolo per una zampa e lo ha lanciato in un dirupo. Nel frattempo, tanti altri residenti delle case popolari, capito quello che stava accadendo, sono scesi in strada, in supporto della 12enne. È stato a quel punto che l’uomo è andato via.
Immediato l’allarme alle forze dell’ordine. Sul posto è arrivata l’ispettrice Grazia Catania, responsabile dell’ufficio diritti animali del Comune e l’agente Carlo Raffaele che immediatamente avviato le indagini. Sul posto, in supporto, anche i carabinieri del nucleo radiomobile di Acireale. Grazie alla ricostruzione minuziosa dell’accaduto, fatta da tutte le persone che hanno visto l’uomo, in testa la 12enne che ha visto la morte del cucciolo, l’ispettrice Catania ha individuato il 77enne, denunciato per uccisione di animali, con il reato disciplinato dagli articoli 544 bis e ter del codice penale. L’intervento delle forze dell’ordine ha permesso di salvare anche l’altro cucciolo, gettato dal 77enne in un dirupo. Per mettere in salvo l’animale è stato necessario l’intervento dei pompieri.
Tra l’altro, come racconta l’ispettrice Catania, questi cuccioli appartengono ad una cucciolata di sei maremmani, tre dei quali erano stati salvati nel fine settimana dopo un incendio e consegnati ai volontari dell’Enpa sezione di Acireale.
Il sindaco di Aci Platani, Stefano Alì, ha disposto una menzione per la 12enne. Se per un cane non c’è stato nulla da fare, gli altri due cani, affidati ora all’Enpa, sono salvi grazie a questa ragazzina. Nella giornata dedicata alle stelle cadenti, solo una Stella poteva salvare gli animali.
La presidente Raineri dell’Enpa, ha annunciato la costituzione di parte civile nei confronti del denunciato.