Due fermi per omicidio

La Procura di Palermo ha disposto il fermo di due fratelli di 17 e 22 anni coinvolti nell’inchiesta sull’omicidio di Rosolino Celesia, il 22enne ucciso al culmine di una lite scaturita in una discoteca.

Il minorenne è stato accusato di omicidio, il fratello maggiore di detenzione illegale di arma da fuoco. Le indagini, però, proseguono in attesa della convalida dell’arresto che sarà decisa dal giudice per le indagini preliminari. Il possibile movente si potrebbe ricondurre a una sorta di regolamento di conti tra bande rivali di giovani. Sembrerebbe che tra la vittima e i due fratelli i rapporti fossero tesi da tempo.

Oltre al ruolo dei due fratelli, potrebbero emergere posizioni di altre persone e del loro ruolo nelle fasi successive al delitto.