Cronaca Notizie

NIENTE FUNERALI IN CHIESA PER TOTO’ RIINA

 

In coma dopo l’ultimo intervento, è morto questa notte il boss corleonese Totò Riina, ritenuto un uomo crudele, colpevole di atroci delitti, su tutti le stragi di Capaci e via D’Amelio, due ferite che ancora sanguinano, dove morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della scorta.

Totò u curtu, così era stato soprannominato, che nelle aule dei Tribunali, davanti ai giudici interrogato, sembrava un incolpevole, quanto mansueto agnellino, è stato, inoltre, condannato per l’attentato in via dei georgofili a Firenze e per la strage di Pizzolungo.

Se ne va portando nella tomba i suoi segreti visto che non si è mai pentito.  87 anni, compiuti ieri, è morto alle 3.37 nel reparto detenuti dell’ospedale di Parma, dov’era rinchiuso.

I familiari del boss Totò Riina non sono riusciti a incontrarlo prima che morisse. La Conferenza episcopale ha evidenziato che “non ci sarà un funerale in chiesa”.

Commenti su Facebook: