Madre e figlia compravano e rubavano in un centro commerciale posto in contrada Cubba, a Misterbianco.

I Carabinieri della Tenenza misterbianchese hanno denunciato le catanesi di 40 e 19 anni per furto aggravato e la più giovane anche per false dichiarazioni a pubblico ufficiale sull’identità personale. Le donne, note per i colpi in un negozio della struttura, erano controllate a stretto giro dal personale di vigilanza che, notando ancora una volta la loro presenza, ha allertato i militari.

Le due avevano acquistato qualche capo d’abbigliamento ma sono state trovate in possesso di articoli non pagati per oltre 120 euro. La ragazzina provando a ingannare le Forze dell’Ordine aveva spacciato per proprie false generalità e dichiarato il mancato possesso dei documenti d’identità. La mamma, però, ha rivelato i dati anagrafici della figlia. Il personale femminile della Polizia Locale ha aiutato i Carabinieri a perquisire l’auto delle donne. Nella vettura è stata rinvenuta merce proveniente dallo stesso negozio per altri 90 euro.