Nuovi importanti sviluppi per la metropolitana di Catania. È stato firmato il contratto fra la Ferrovia Circumetnea e l’Ati Consorzio stabile Medil, per costruire la tratta Stesicoro-Aeroporto.

Da questo momento l’impresa avrà tre mesi di tempo per definire la progettazione esecutiva dell’opera. Solo dopo si potrà passare all’avvio dei lavori, che il presidente Musumeci spera possano vedere la luce entro febbraio 2022.

Il progetto prevede il prolungamento della rete metro fra piazza Stesicoro e l’aerostazione “Vincenzo Bellini” attraverso 8,8 chilometri di binari sotterranei e la costruzione di otto nuove stazioni.

L’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, ha spiegato che superati i contenziosi, l’obiettivo è quello di portare entro il 2025 la metro fino allo scalo aereo di Fontanarossa, traguardo importante e ormai atteso da decenni per la mobilità dell’intera Sicilia orientale.

I fondi che il governo Musumeci ha ottenuto dall’Europa e destinati all’opera ammontano a oltre 350 milioni di euro. Un lavoro da sempre svolto anche in sinergia con Fce e l’amministrazione comunale di Catania.