Individuate nel fondale marino tre ancore di epoca romana

Nel corso di un’operazione congiunta tra Soprintendenza del mare della Regione Siciliana e guardia costiera 3° Nucleo subacquei di Messina sono state trovate sui fondali davanti a Mazara del Vallo tre ancore di epoca romana. A individuarle un subacqueo mazarese e dei subacquei della Lega navale di Mazara nel corso di una immersione ricreativa.

Nello specifico, si tratta di due grandi ceppi d’ancora in piombo, di epoca romana, e un’ancora in ferro in corso di identificazione. Nelle prossime settimane continueranno le verifiche del sito per vedere se ci sono altri resti archeologici.