Decine di perquisizioni in questo momento in Sicilia effettuate dalla polizia. Lo scopo è quello di scoprire dove si nasconde il boss di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro, latitante dal 1993.

A operare sono circa 150 agenti delle squadre mobili di Palermo, Trapani e Agrigento, supportati dagli uomini del Servizio centrale operativo e dei reparti prevenzione crimine di Sicilia e Calabria.

Le zone che la polizia sta passando a setaccio sono Castelvetrano, Campobello di Mazara, Santa Ninfa, Partanna, Mazara del Vallo, Santa Margherita Belice e Roccamena.

Le perquisizioni riguardano principalmente alcuni soggetti sospettati di essere fiancheggiatori di Messina Denaro e personaggi considerati vicini o contigui alle famiglie mafiose trapanesi e agrigentine.

Ieri il Tg2 ha trasmesso un servizio in cui sarebbe comparsa l’immagine del suo volto ripreso da una telecamera di sicurezza. Le immagini risalgono al 2009 e sarebbero state registrate in strada in provincia di Agrigento.