Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana il bando per accedere ai contributi a fondo perduto, disponibili grazie al bando “BonuSicilia CLLD”. Il Gal Etna ha una disponibilità finanziaria che ammonta a 3,2 milioni di euro. Il bando è rivolto alle microimprese dei Comuni di Belpasso, Bronte, Catenanuova, Maletto, Maniace, Paternò, Ragalna e Santa Maria di Licodia. Le istanze si devono compilare online e si possono inviare a partire dalle ore 12 del 20 maggio e fino alle ore 12 del 6 giugno. Ogni azienda potrà beneficiare al massimo di 5mila euro. Nessuna impresa, però, resterà esclusa. Infatti se il numero di aziende dovesse superare quello massimo di richieste, ovvero 640, il contributo sarà abbassato per essere ripartito in proporzione alla quantità dei richiedenti. Nel pomeriggio di ieri, 13 maggio, alle 17:30 si è tenuto nell’aula consiliare del Comune di Catenanuova l’ultimo incontro informativo con i responsabili di piano del Gal Etna.