L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che nella tarda mattinata con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza sono state osservate sporadiche e deboli emissioni di cenere dal Cratere di Sud-Est. Queste emissioni hanno generato piccoli sbuffi di cenere che sono state spostate dal vento in direzione sud-ovest, disperdendosi nell’atmosfera. Non si sono osservate anomalie nelle immagini delle telecamere termiche.
L’ampiezza media del tremore vulcanico mostra un andamento abbastanza stazionario su valori medio bassi e il centroide delle sorgenti è ubicato in un’area compresa tra il Cratere di Sud-Est e la Bocca Nuova ad una elevazione di circa 2800 m s.l.m..
Anche l’attività infrasonica è su livelli bassi, sia come numero che come ampiezze e risulta ubicata in corrispondenza della Bocca Nuova.
Le reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo non mostrano variazioni significative.
FONTE INGV