Ieri sera si è verificato l’ennesimo parossismo dell’Etna che si è concluso stamattina. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che intorno alle 9.45 la fontana di lava al Cratere di Sud Est è cessata. Permane l’attività esplosiva che produce una nube vulcanica di altezza di circa 4.5 km sul livello del mare. Durante la notte è stata segnalata ricaduta di cenere alla Milia e Trecastagni. Continua il progressivo decremento dell’ampiezza media del tremore vulcanico, pur mantenendosi ancora su valori alti. Numero e ampiezza degli eventi infrasonici rimangono elevati.

A causa di tale attività e conseguente caduta di cenere, un settore dello spazio aereo dell’aeroporto di Catania è interdetto. La pista è al momento chiusa perché contaminata ed è in corso l’attività di pulizia e bonifica.

 

FOTO:GUIDO D’AQUINO