Soccorsa un’escursionista sull’Etna. I tecnici della Stazione Etna Nord del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano, insieme ai militari del SAGF della Guardia di Finanza di Nicolosi, sono intervenuti ieri mattina per recuperare la donna che si è infortunata a causa di una caduta nella zona della Grotta di Serracozzo, nelle vicinanze del Rifugio Citelli sul versante nord-orientale del vulcano. L’individuazione è stata rapida grazie al sistema di geolocalizzazione GeoResQ, un’applicazione scaricabile su telefonino promossa dal CAI e gestita dal CNSAS dedicata a chi frequenta la montagna. La malcapitata è stata così prontamente raggiunta dalle squadre di soccorso sul sentiero che porta alla Grotta di Serracozzo. L’escursionista presentava una sospetta frattura alla gamba destra ed è stata necessaria l’immobilizzazione dell’arto interessato. La donna è stata trasportata dai soccorritori del SASS e del SAGF tramite una barella portantina lungo la ripida discesa fino alla strada asfaltata sottostante. Sul posto si trovavano i sanitari del 118 che hanno condotto la ferita in ospedale.