Attività Etna

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che, analizzando le immagini delle telecamere di sorveglianza, si nota che permane l’attività stromboliana al cratere di Sud-Est. L’attività variabile in intensità e frequenza porta anche all’emissione di cenere.

L’ampiezza media del tremore vulcanico mostra un andamento variabile nel tempo, con rapide oscillazioni tra i valori medi ed elevati e sorgenti localizzate nell’area del cratere di Sud Est. Per quanto riguarda l’attività infrasonica, dove è stato possibile effettuare una valutazione, le sorgenti risultano localizzate nell’area del cratere Bocca Nuova e nell’area del cratere di Sud Est.