Ancora un’altra eruzione nella notte. L’Etna continua la sua scia di parossismi, dando vita al tredicesimo, che si è concluso poco prima delle 4. Nel suo ultimo bollettino, L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che l’attività di fontana di lava al Cratere di Sud-Est si è conclusa. Persiste una moderata attività stromboliana e la colata lavica che si espande lungo il versante occidentale della Valle del Bove continua a essere alimentata.

Dal punto di vista sismico l’ampiezza del tremore vulcanico si è ridotta riportandosi su valori medi. La sorgente del tremore risulta in prossimità del cratere di SE a una profondità di 2500 m s.l.m. L’attività infrasonica si è riportata sui livelli precedenti l’attività.