Pratiche in lavorazione dal 17 giugno in poi, pagamenti da fine mese

Disoccupazione Agricola per i braccianti del catanese, giungono finalmente le prime certezze sui pagamenti. A rendere note le giornate in cui verranno messe in lavorazione le pratiche – le erogazioni avverranno nei giorni, o settimane, successivi – è stata la Direzione Provinciale dell’Inps che, insieme ai direttori delle varie Agenzie presenti in provincia di Catania, ha illustrato l’iter alle organizzazioni di categoria Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil.

Le pratiche andranno in lavorazione il 17 giugno nella sede di Catania e nelle Agenzie di Giarre e Mascalucia; il 21 giugno nell’Agenzia di Caltagirone; il 24 giugno nell’Agenzia di Paternò. Quindi, dalla fine del mese di giugno i primi lavoratori dovrebbero vedere gli accrediti sui propri conti correnti, nel rispetto della consuetudine che prevede pagamenti scaglionati tra fine giugno ed inizio luglio. In particolare, dalla pubblicazione degli elenchi, dopo la presentazione della domanda, l’intervallo di tempo è fino a 115 giorni. L’Istituto di previdenza, nell’incontro con i sindacati, ha parlato sia della tempistica di liquidazione della Disoccupazione agricola, sia del pagamento dell’Assegno al Nucleo Familiare dei lavoratori stranieri, specie tunisini.

Soddisfazione per l’annuncio è espressa da Alfio Turrisi (segretario generale Fai Cisl Catania) e da Pino Mandrà (segretario generale di Flai Cgil): “Nonostante le difficoltà, l’Inps è riuscito a rispettare la tempistica dettata dalla Direzione Centrale e le elaborazioni hanno subito ritardi per i ricalcoli, perché alcuni lavoratori consigliati da Pseudo Patronati – sottolineano Turrisi e Mandrà – hanno presentato domanda di Reddito di Cittadinanza o Assegno Temporaneo pur non avendone diritto”.

Immediata liquidazione delle disoccupazioni agricole è, invece, richiesta dal sindacato autonomo Sifus Confali che, in una nota scrive: “L’Inps sblocca le liquidazioni delle disoccupazioni agricole in tutta Italia, tranne che a Catania”. Per chiedere l’immediata liquidazione delle disoccupazioni il Sifus ha promosso stamattina un presidio sotto la sede provinciale dell’Inps di Catania.