Una devastazione senza precedenti. Il palazzetto dello sport fuori uso per la cattiveria e la stupidità di pochi che hanno deciso di trascorrere il lunedì di pasqua devastando l’unica struttura sportiva al coperto della città. Un raid in piena regola compiuto nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 16, mentre i paternesi festeggiavano pasquetta. Il gruppo di vandali è entrato da una delle finestre del piano spogliatoi. Finestre aperte da tempo che hanno facilitato il compito dei vandali. Una volta dentro i delinquenti, perché non troviamo altro modo come chiamarli, non si sono limitati a giocare con i tanti palloni conservati nel piano superiore. Il loro unico obiettivo era distruggere. Così hanno svuotato gli estintori nel campo da gioco, rubato le casse dell’amplificazione, buttato a terra l’altoparlante, rotto tutte le porte, messo a soqquadro tutto ciò che trovavano. Una devastazione dicevamo senza precedenti conclusa con una fuga dalla porta posteriore del palazzetto dello sport. I vandali che hanno agito sembrano essere tutti adolescenti. Un gruppo che sembra essere conosciuto e che da tempo trascorre i pomeriggi nelle vicinanze del palazzetto dello sport. I carabinieri hanno già fatto le prime rilevazioni e l’obiettivo resta individuare i responsabili del raid.