Il virus ancora è presente e il rischio di dover di nuovo chiudere preoccupa. Dopo l’annuncio della Francia, anche nel nostro Paese è stata vagliata l’ipotesi di usare il green pass per entrare nei ristoranti al chiuso, nei bar, nei cinema, in tutti quei luoghi dove si creano assembramenti.

Una scelta che ha suscitato tante polemiche anche all’interno della stessa maggioranza. Le scelte verranno fatte nelle prossime ore. Si riunirà domani la cabina di regia politica a Palazzo Chigi e a seguire il Consiglio dei ministri dovrebbe approvare il decreto con i nuovi parametri e i criteri per il Green Pass.

Non è ancora chiaro quando entrerà in vigore. Si pensa un primo uso del Green Pass per agosto, meno restrittivo, riguardante gli eventi e ristoranti al chiuso, e un secondo Green Pass per settembre, più restrittivo, che vieti o limiti i trasporti sui mezzi pubblici a chi non è vaccinato.