Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha firmato, infatti, la proroga dell’ordinanza n.13 dello scorso 12 febbraio. Tutti coloro che sbarcheranno sull’isola sono tenuti a registrarsi sull’apposita piattaforma (www.siciliacoronavirus.it). Dunque, restano operativi tutti i punti di controllo Coronavirus e i drive-in per l’esecuzione dei tamponi rapidi riservati a quanti fanno ingresso in Sicilia.

Non rimangono esclusele ulteriori misure di distanziamento. I titolari degli esercizi pubblici devono comunicare all’Asp il numero massimo dei clienti che possono ospitare e affiggere un cartello all’esterno che tale indicazione. Ai centri commerciali è richiesto di munirsi di “contapersone”.

Infine, in accordo con l’Asp e tramite le associazioni di categoria, i titolari degli esercizi pubblici possono effettuare, settimanalmente o quando lo ritengono opportuno, dei tamponi nei drive-in disponibili per i dipendenti che svolgono attività a contatto con il pubblico.