Controlli nel quartiere “Picanello”

Contrasto ai fenomeni criminali di illegalità diffusa e verifica del rispetto delle norme imposte dal Codice della Strada, questi sono stati gli obiettivi prioritari dei controlli che hanno riguardato l’area nord di Catania.

In particolare nella serata, i carabinieri della compagnia di Piazza Dante, di propria iniziativa e con il supporto del 12° reggimento “Sicilia”, hanno intensificato le attività di prevenzione dei reati nello storico quartiere “Picanello”, sia potenziando il pattugliamento delle zone di maggiore aggregazione, che effettuando una serie di perquisizioni per la ricerca di armi e droga.

In tale contesto, i militari dell’Arma, durante un posto di controllo in via Giacomo Leopardi, hanno fermato un 19enne catanese alla guida di un SH 300, che si dal primo momento in cui si sono avvicinati i carabinieri, ha cominciato a manifestare chiari segni di nervosismo. Questo atteggiamento ha così indotto l’equipaggio ad approfondire le verifiche sul mezzo e sul ragazzo, che è stato sorpreso in possesso di un coltello a serramanico di almeno 17 cm, subito sottoposto a sequestro, che aveva nascosto sotto la sella dello scooter, che oltretutto era stato guidato senza aver mai conseguito la patente di guida.

Per entrambe le condotte, il 19enne è stato denunciato per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere e per guida senza patente. In quest’ultimo caso, per il centauro è scattata la denuncia, poiché nell’ultimo biennio, lo stesso aveva già commesso la stessa mancanza, continuando a portare il motorino senza patente.

Per quanto concerne le attività su strada, sono stati poi capillarmente organizzati diversi posti di controllo nell’area, saturando i maggiori assi viari e gli incroci principali, per contrastare soprattutto quelle condotte indisciplinate di guida che possono creare un serio pericolo per la sicurezza pubblica, per automobilisti e pedoni.

All’esito dei controlli, gli equipaggi hanno fermato oltre 30 veicoli e identificato 45 persone, elevando più di una dozzina di sanzioni amministrative (mancata copertura assicurativa e revisione periodica, guida senza casco, cintura e patente), per un totale di circa 7.000 euro. Per 4 veicoli è scaturito anche il sequestro o il fermo amministrativo.