Controlli nei canili

Controlli dei carabinieri del Nas nei canili a Palermo e a Catania. In provincia di Palermo sono stati sequestrati un canile e i 180 cani ospitati poiché senza autorizzazione. Al gestore sono state elevate sanzioni per 30mila euro in quanto 100 degli animali erano sprovvisti di microchip identificativo.

In un altro caso è stato denunciato il legale responsabile di un canile rifugio che ospitava 523 cani, a fronte dei 190 autorizzati dall’autorità sanitaria. Infine, un altro controllo ha portato al sequestro di 137 cani, quattro sprovvisti di microchip identificativo, e a sanzioni per complessivi 1.500 euro.

Nel Catanese, invece, i carabinieri del Nas hanno segnalato alle competenti autorità sanitarie, provinciali e regionali, il titolare di un rifugio sanitario privato perché vi erano più cani del previsto e per la mancanza di un locale adatto per lo stoccaggio temporaneo delle carcasse.

In un altro canile, sempre privato, è stato scoperto lo scarico incontrollato su terreno dei reflui provenienti dall’insediamento. Inoltre, sono state realizzate opere edili abusive adibite a ricovero dei cani. È così scattato il sequestro della struttura e la denuncia in stato di libertà del titolare.