Controlli ad Acireale e Aci Sant’Antonio

Anche in provincia la polizia di stato continua i servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal Questore di Catania, finalizzati alla prevenzione e al contrasto della criminalità diffusa e di ogni forma di illegalità che hanno visto in campo gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Acireale.

Nei giorni scorsi, il personale del Commissariato di Acireale ha svolto un servizio straordinario di controllo del territorio oltre che nel Comune di Acireale, anche nel Comune di Aci Sant’Antonio, istituendo diversi posti di controllo nel corso dei quali sono state rilevate alcune infrazioni al Codice della Strada. Gli equipaggi della Polizia di Stato sono stati aiutati da un equipaggio della Polizia Locale di Aci Sant’Antonio.

Istituiti posti di controllo nelle vie Lazzaretto e via Torquato Tasso, procedendo anche al controllo di clienti presso un Centro Scommesse. Mentre ad Aci Sant’Antonio sono stati effettuati posti di controllo lungo la circonvallazione, in via Lanza, via Moro e in via De Felice. Durante il servizio sono state sottoposti a controllo 67 persone e 41 veicoli e sono state elevate 4 contravvenzioni al codice della strada.

Nello specifico, una persona è stata sanzionata per mancata copertura assicurativa per la responsabilità civile, un’altra per la mancata revisione con conseguente sospensione del veicolo dalla circolazione, poi una donna circolava con a bordo il proprio figlio di età inferiore ai 3 anni senza averlo assicurato al relativo sedile di sicurezza e, infine, una donna è stata sanzionata per essere stata sorpresa alla guida della propria auto utilizzando il cellulare. Per le suddette violazioni si è proceduto anche a un sequestro amministrativo.

Complessivamente, per i verbali di contravvenzione al codice della strada elevati sono state contestate infrazioni per un controvalore pari a 1.300 euro circa, con una decurtazione sulle patenti pari a 10 punti complessivi e una carta di circolazione.