Controlli a Gravina di Catania e San Giovanni Galermo

Nell’ambito dell’operazione “Natale sereno”, con la quale il Comando Provinciale di Catania ha intensificato i pattugliamenti visto l’approssimarsi delle festività natalizie, i carabinieri della stazione di Gravina di Catania e del N.O.R. della medesima Compagnia carabinieri, supportati dal personale della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento “Sicilia” e coordinati dalla Centrale Operativa, hanno realizzato un articolato dispositivo di prevenzione sul territorio ricompreso tra Gravina e l’adiacente quartiere di San Giovanni Galermo, per monitorare il territorio nelle ore serali e contrastare l’illegalità diffusa.

Lotta alla diffusione di droga tra i giovani, ai reati predatori e alle condotte di guida irresponsabili, attraverso il serrato controllo tanto delle aree maggiormente frequentate da ragazzi e turisti, che di quelle più esposte sotto il profilo della sicurezza pubblica.

Durante la prima fase del servizio, i carabinieri hanno segnalato alla Prefettura 3 giovani perché, durante perquisizioni personali e veicolari, sono stati trovati in possesso di dosi di marijuana per “uso personale”.

In particolare, nel corso di un controllo a una Fiat 500 nera che transitava in via Bellini a Gravina di Catania i due giovani occupanti del mezzo hanno sin da subito manifestato un atteggiamento nervoso e irrequieto, inducendo i militari ad approfondire le verifiche. È così scattata la perquisizione veicolare che ha consentito di trovare nell’abitacolo una decina di grammi di “erba”.

Successivamente, i carabinieri hanno verificato il rispetto delle prescrizioni imposte a 2 persone sottoposte a misure restrittive in via Giovanni Meli e, nell’occasione, a casa di uno di questi, gli operanti hanno scoperto che il fratello minore, con lui convivente, deteneva della sostanza stupefacente, marijuana, già pronta per il consumo. Anche lui è stato segnalato alla Prefettura di Catania. In entrambi i casi, i ragazzi sono stati sensibilizzati sull’importanza di abbandonare l’uso di qualunque tipo di droga.

A corollario dei risultati operativi antidroga, sono stati poi predisposti una serie di posti di controllo, saturando i principali assi viari che da Gravina conducono a San Giovanni Galermo. All’esito dell’attività, gli equipaggi hanno fermato e controllato una totalità di 16 veicoli e 30 persone, elevando contravvenzioni tra l’altro per guida con patente scaduta e dimenticanza documenti di circolazione.