Cronaca Notizie

CONTINUA L’INDAGINE “ADRANOS”

 

 

Continua ad Adrano l’inchiesta “Adranos”, con le forze dell’ordine che hanno arrestato, all’alba di ieri, 29 persone, rispetto alle 33 ordinanze di custodia cautelare in carcere richieste dalla procura distrettuale antimafia di Catania. Restano le ricerche di 4 persone, al momento irrintracciabili e destinatari dei provvedimenti restrittivi. Le loro identità non sono state diffuse ma si apprende che due sarebbero in Germania e gli altri due al nord Italia.

Importante il ruolo dei pentiti in quest’indagine, invece, totale silenzio dei commercianti del mercato ortofrutticolo, nessuno dei quali ha mai denunciato di essere costretto a pagare il pizzo, anche perché per le cifre modestissime, in molti non hanno forse collegato che quella richiesta, seppur minima di denaro, corrisponde ad un’estorsione. Come definito dalle forze dell’ordine si è al limite dell’accattonaggio, con cifre che variavano dai 2 ai 10 euro. L’introito più che servire a fare cassa era, come da tempo ormai accade, è la dimostrazione di essere presente nel territorio.

 

Commenti su Facebook: