Le cinque città meno care d’Italia

Le città del Sud e del Centro ancora una volta si confermano le meno care d’Italia. A rivelarlo i dati Istat, secondo i quali in queste città è possibile vivere risparmiando un buon 20% dello stipendio e aumentare il potere d’acquisto. Nella top 5 ne troviamo una siciliana: Caltanissetta.

Al quinto posto si posiziona Bari, in Puglia; al quarto Teramo, nell’entroterra dell’Abruzzo; al terzo Caltanissetta. Qui l’inflazione è cresciuta dello 0,6% e il costo della vita è aumentato di 117 euro all’anno per famiglia. Il costo medio per un appartamento in affitto è di 3,9 euro al mq.

La città, situata a 568 metri sul livello del mare, ha origini antichissime. In tempi remoti l’abitato si estendeva sulla collina di Gebel Gabib, dove sono stati trovati resti dell’insediamento siculo-greco dì Nissa.

Continuando la classifica, al secondo posto troviamo Ancona, nelle Marche; e, infine, al primo Potenza, capoluogo della Basilicata.