Notizie

Centrale della droga a Belpasso

11 chili di marijuana sequestrati e due persone in manette. E’ il risultato di una brillante operazione, condotta a Belpasso dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Paternò. Dietro le sbarre sono finiti Salvatore Consoli, di 30 anni, belpassese e Maurizio Costanzo, 25enne, di Paternò. L’accusa per la coppia è di produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione è scattata nel tardo pomeriggio di ieri. La coppia già da tempo era tenuta sotto controllo dalle forze dell’ordine che hanno fatto scattare l’operazione al momento giusto.

I carabinieri sono piombati sui malviventi mentre i due stavano portando via due sacchi di juta con dentro complessivamente 11 chili di stupefacente, suddivisi rispettivamente tra 6 chili di fiori di marijuana già essiccati e pronti per l’utilizzo e 5 chili di arbusti di foglie, sempre di marijuana.

Nel casolare di campagna, alla periferia di Belpasso, dove è scattata l’operazione, i militari hanno poi sequestrato 2 bilance di precisione, diverse dosi di marijuana già confezionate e pronte per essere vendute, ed ancora 2290 euro in contanti, 5 assegni bancari senza intestatari e con firme illeggibili per un importo complessivo di 8 mila 210 euro, diversi rotoli in plastica da imballaggio ed altro materiale per il confezionamento e l’essiccazione della marijuana.

Secondo una stima dei militari dell’Arma lo stupefacente sequestrato avrebbe fornito circa 10 mila dosi, per un valore in euro pari ad oltre 55 mila euro.

Gli arrestati dopo l’espletamento delle formalità di rito sono stati rinchiusi nel carcere di piazza Lanza, a Catania, Consoli deve rispondere anche di minacce a pubblico ufficiale, visto che nel corso dell’arresto ha minacciato i carabinieri.

Mary Sottile

Commenti su Facebook:

Lascia un commento