Otto mesi di arresto

Un posteggiatore abusivo, destinatario nel luglio del 2020 del Divieto di accesso in alcune aree del centro urbano (c.d. D.A.C.Ur.), è stato condannato, dal Tribunale di Catania, alla pena di otto mesi di arresto, oltre al pagamento delle spese processuali.

Con il provvedimento di prevenzione emesso dal Questore, all’uomo era stato vietato di accedere nelle aree comprese tra piazza Manganelli, via Coppola e via di San Giuliano e di esercitare l’attività di parcheggiatore in quanto privo di autorizzazione.

Incurante del dispositivo, l’uomo è stato ripetutamente sanzionata dalle Forze di polizia violando per per 6 volte, nel solo mese di gennaio del 2021, la misura monitoria irrogatagli.

Per tali motivazioni il giudice lo ha ritenuto responsabile del reato di cui agli artt. 81 c.p e 10, comma 2 del D.L. n. 14/2017, (Decreto Sicurezza) condannandolo a questa pena.