Servizio di controllo nelle aree periferiche di Catania e soprattutto nella zona di San Giovanni Galermo. I Carabinieri della Compagnia Fontanarossa, insieme ai colleghi del 12° Reggimento “Sicilia”, hanno effettuato diversi monitoraggi. Sono state controllate anche persone sottoposte a misure restrittive. In questo contesto i militari hanno proceduto alla verifica di un pregiudicato 55enne catanese, ai domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, che ha visto le autorità e temporeggiato nell’aprire la porta della sua dimora. Proprio in quei momenti si stava disfacendo di alcune bustine in cellophane contenenti droga lanciandole dalla finestra presente sul retro della palazzina. Le Forze dell’Ordine, intuendo quanto stava facendo l’uomo, si sono posizionate in modo tale da osservare tutto lo stabile recuperando prontamente gli involucri gettati dal soggetto.
Sono stati così trovati 43 gr. di cocaina, 3,60 gr. di crack e 40 gr. di marijuana (suddivisi in varie dosi) nonché un bilancino di precisione. I Carabinieri hanno quindi perquisito la casa dell’individuo e rinvenuto bustine per il confezionamento delle dosi, 2 “walkie-talkie” e 550 euro in banconote di vario taglio, soldi considerati frutto dell’attività illecita. Il 55enne, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato tradotto nella casa circondariale di Noto. Lo ha disposto l’Autorità Giudiziaria che ha convalidato l’arresto.

I militari hanno continuato a operare sul territorio verificando il rispetto delle norme della circolazione stradale. Sono state così elevate contestazioni per mancata di copertura assicurativa, mancanza di documenti di circolazione e di guida e per l’utilizzo del telefono cellulare durante la guida. Le multe hanno un importo complessivo di 3.965 euro.