Un sessantenne è morto a Gravina di Catania annegato nel fiume in piena creato dal nubifragio che da ore si abbatte sul capoluogo etneo e in provincia.  Secondo una prima ricostruzione i  volontari della Misericordia di Gravina di ritorno da un servizio sono stati chiamati ad intervenire da alcune persone già presenti sul posto. I volontari hanno tirato fuori l’uomo da sotto l’auto e iniziato la rianimazione cardiopolmonare. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, i carabinieri,la polizia e personale del 118 che ha, purtroppo, accertato il decesso.