Spaccio di droga a Librino

I carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Catania Fontanarossa hanno denunciato tre catanesi tra cui due 20enni e un 21enne in quanto indiziati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di evasione per uno dei 20enni e il 21enne.

In serata i militari hanno effettuato un servizio di contrasto all’illegalità diffusa e in particolare allo spaccio di droga nel quartiere di Librino, dove in viale Bummacaro avevano attenzionato cinque giovani in strada, nei pressi di un palazzo, che all’arrivo dei carabinieri hanno tentato la fuga sia piedi che a bordo di scooter, ma sono stati prontamente bloccati e sottoposti a controllo.

Uno dei due 20enni, oltre ad aver tentato di allontanarsi a bordo di uno scooter, ha anche cercato di disfarsi di una busta di plastica, subito recuperata dai carabinieri, al cui interno sono state trovate 5 dosi di marijuana.

Per lui e per il 21enne, all’esito di ulteriori accertamenti, è emerso che entrambi, benché sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, ne avevano violato le prescrizioni scendendo in strada.

Le attività di ricerca, estese anche nelle adiacenze delle scale del palazzo dove “gravitavano” i giovani, hanno fornito ulteriori riscontri ai militari che hanno infatti rinvenuto, sequestrando a carico dell’altro 20enne che ne ha poi rivendicato il possesso, un borsello contenete un bilancino di precisione e dei contenitori di plastica con all’interno cocaina/crack già suddivisa in dosi e nascosti all’interno dei contatori dell’acqua.

A completamento del “dispositivo” per lo spaccio messo in atto dai giovani denunciati, i carabinieri hanno trovato, sequestrando a carico del predetto 20enne, una ricetrasmittente, rinvenuta sotto il porticato del palazzo dove era stato in precedenza notato il giovane mentre era seduto, probabilmente utilizzata per comunicare tra di loro.