Tentato furto

I carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato, in flagranza di reato di tentato furto aggravato, un catanese 40enne.

Transitando lungo il corso Italia all’altezza del viale Vittorio Veneto, i militari hanno notato un uomo intento ad armeggiare vicino a una bicicletta elettrica. I carabinieri lo hanno visto chino sulla bici mentre, brandendo con tanta solerzia una cesoia, “lavorava” sulla catena di sicurezza con il chiaro intento di tagliarla per “liberare” la bici, assicurata a uno dei pali dell’impianto semaforico.

L’uomo, non accortosi minimamente della presenza dei militari dell’Arma “in avvicinamento”, è stato immediatamente bloccato, precludendogli così di proseguire nella sua condotta criminosa. I militari hanno identificato l’uomo per il 40enne che, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso della cesoia manuale di notevole lunghezza.

Nel frattempo è intervenuto sul luogo dell’intervento il proprietario della bicicletta, un giovane gambiano che ha riferito agli operanti di aver fissato mezz’ora prima la sua bici, con catena e lucchetto entrambi metallici, al palo dell’impianto semaforico e di essersi recato presso una struttura sportiva poco distante. Avvisato da alcuni colleghi della palestra, dell’intervento ancora in atto dei carabinieri, si era precipitato correndo a controllare se si trattasse proprio della sua bici che, successivamente, gli è stata restituita.

I carabinieri, dopo aver proceduto al sequestro della cesoia, hanno posto il 40enne a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha convalidato l’arresto e disposto per lui l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.