Spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale

La Polizia di Stato ha arrestato un 19enne poiché colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di marijuana e per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Nel corso dei servizi di controllo del territorio nel centro cittadino, gli agenti delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, sono intervenuti nel quartiere “San Berillo vecchio”, dove un cittadino aveva segnalato la presenza di un ragazzo in sella alla sua bicicletta, rubatagli il pomeriggio precedente.

Giunti in zona, gli operatori sono riusciti velocemente a individuare il ragazzo segnalato, il quale, accortosi della presenza dei poliziotti, dopo aver scaraventato la bici a terra, si è dato alla fuga, correndo per le vie del quartiere “San Berillo”, inseguito dagli agenti.

Dopo poche centinaia di metri, il fuggitivo è stato raggiunto e bloccato ma, con l’intento di divincolarsi e di scappare, ha reagito violentemente aggredendo i poliziotti che, però, sono riusciti a contenerlo.

Dopo averlo identificarlo, gli agenti hanno approfondito il controllo e l’hanno perquisito, trovandolo in possesso di un certo quantitativo di marijuana.

Nel marsupio portato a tracolla, i poliziotti hanno trovato una busta in plastica contenente 9 grammi di marijuana e altri 32 involucri contenenti la stessa sostanza stupefacente per un peso complessivo di circa 23,5 grammi.

Visto l’esito della perquisizione e quanto accaduto e accertato nel corso del controllo, il giovane è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per il reato di ricettazione della bicicletta, che è stata riconsegnata al suo legittimo proprietario.