“Acrobazie” con il motorino

Ieri pomeriggio la Polizia di Stato di Catania ha rintracciato un giovane che si era reso responsabile di una serie di violazioni di norme al Codice della Strada commesse alla guida di un motorino. Manovre pericolose che sono state al centro di un video diffuso sui social network, diventato virale nel giro di poche ore.

Gli agenti della Squadra Volante, in seguito a un’attenta attività investigativa e alla luce del video girato che immortalava le pericolose “acrobazie” del giovane a bordo dello scooter lungo viale Domenico Tempio, si sono messi alla ricerca del responsabile. Le indagini hanno consentito agli operatori di individuare, con tempestività, la proprietaria del motorino e a risalire all’autore della bravata, ossia il figlio 17enne.

Sentiti in merito, i due hanno ammesso le proprie responsabilità, mostrando ai poliziotti lo scooter utilizzato per compiere la bravata, danneggiato a causa di un incidente accaduto in seguito.

Sulla base di quanto accertato, gli agenti hanno contestato alla donna le infrazioni commesse dal figlio, applicando le sanzioni pecuniarie previste dal Codice della Strada e sottoponendo il mezzo a fermo amministrativo per 60 giorni.