A Catania è stata arrestata una donna, sottoposta a misura cautelare, in esecuzione di un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria. Gli agenti del Commissariato Centrale, insieme al personale di quello di San Cristoforo, sono andati nella dimora della pregiudicata, posta ai domiciliari, per procedere all’esecuzione di una nuova misura cautelare in carcere. Questa era stata emessa dalla Corte di Appello di Catania.

Gli agenti hanno rinvenuto nella casa della droga, banconote false, documenti rubati nonché un’arma giocattolo senza tappo rosso. Inoltre la donna alimentava illecitamente l’impianto elettrico del suo appartamento tramite un allaccio diretto alla rete di distribuzione ENEL.

Sul posto si trovava pure un cane di media taglia in pessime condizioni di salute. L’animale è stato subito affidato all’ASP Veterinaria etnea che ha provveduto a ricoverarlo in una struttura idonea che gli fornirà le cure necessarie.

La pregiudicata quindi è stata arrestata in esecuzione a quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria e denunciata per furto aggravato di energia elettrica, detenzione di banconote false, ricettazione di oggetti rubati, maltrattamento di animali e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La donna è stata associata alla Casa Circondariale di Catania Piazza Lanza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.